Sistemi di gestione

Audit

Audit esterni sia in materia di 14.001:2004 (oggi 14.001:2015) – OHSAS 18.001:2007 (fra poco 45.001:2016) e secondo le linee guida INAIL

L’Audit Ambientale e/o di Sicurezza, è lo strumento di gestione aziendale che comprova l’applicazione di un sistema di gestione.
Si tratta di un processo di investigazione, di analisi, di comparazione di variabili considerate, sotto il profilo dell’Ambiente e della Sicurezza, critiche per il il mantenimento del sistema e, dei vantaggi per la vostra società.

L’Audit è una parte essenziale di ogni Programma di Gestione Ambientale/Sicurezza e il personale ha frequentato il corso di 40h per diventare auditor. NON solo collaboriamo con la società SICIV S.r.l. (S.I.C.I.V. S.r.l. Società Italiana Certificazioni Ispezioni Validazioni).

Realizzazione dei sistemi di gestione ambientale e/o Sicurezza

Un sistema di gestione è una sfida continua che non ha un traguardo e una vittoria. Il cuore di questa sfida è nel far percepire a tutti gli uomini e donne della vostra azienda perché è proprio nell’applicazione operativa e quotidiana che si trovano i motivi veri della sua utilità: il bollino non è la meta, è solo uno dei parametri di valutazione del buon procedere.

Migliorarsi continuamente e migliorare le prestazioni e la qualità dei prodotti / servizi che la vostra azienda offre migliorando, come in un contagio, la salute e la sicurezza dei lavoratori e l’ambiente in cui viviamo è la vera meta.

Tabella comparativa norme SISTEMA


ACCREDIA ha emanato una circolare rivolta all’Organismo di Certificazione e relativo alla Valutazione conformità macchine necessaria per il rilascio di certificati ex OHSAS 18001:2007  oggi UNI EN ISO 45.001:2018.

Cosa deve controllare un Organismo di Certificazione durante un’ispezione OHSAS 18001 per valutare la conformità macchine?

Nel documento sono riportate le attività che ogni OdC accreditato deve svolgere per valutare la conformità delle macchine e attrezzature di lavoro (Valutazione di conformità e valutazione dei rischi).
Inolltre sono presenti i comportamenti che l’Organismo di Certificazione deve tenere nell’audit. Si allega Circolare Accredia 13 2014


 

Le novità della ISO 45001

In modo analogo ad altre norme di sistema, la nuova norma ISO 45001:

  • ha adottato la cosiddetta “struttura ad alto Livello” (High Level Structure);
  • si basa sull’approccio al rischio;
  • prevede l’analisi del contesto in cui opera l’organizzazione (contesto interno, contesto esterno ed esigenze/aspettative delle parti interessate);
  • prevede la partecipazione attiva dell’alta direzione: la nuova norma richiama l’attenzione in modo esplicito sulla necessità che l’impegno sia concreto e tangibile;
  • prevede la consultazione e partecipazione di lavoratori anche attraverso precise attività.

Tra le principali novità:

  • Contesto aziendale: l’obbligo da parte dell’organizzazione di determinare tutti i fattori, interni ed esterni, rilevanti per l’individuazione ed il monitoraggio del contesto aziendale stesso;
  • Lavoratori e parti interessate: il punto norma 4.2 attribuisce maggiore enfasi alle esigenze e alle aspettative dei lavoratori e delle parti interessate che siano rilevanti per il sistema di gestione per la sicurezza e la salute;
  • Gestione dei rischi e delle opportunità: la ISO 45001 introduce l’obbligo di valutare i rischi ed eventuali opportunità che possano influenzare positivamente o negativamente l’organizzazione stessa rispetto al raggiungimento degli obiettivi aziendale ed al miglioramento continuo insito nello standard stesso;
  • Leadership: la norma ISO 45001 assegna un ruolo importante all’Alta Direzione nell’ambito del sistema di gestione con l’obbligo di impegnarsi attivamente relativamente al sistema di gestione;
  • Consultazione dei lavoratori: il punto 5.4. della norma enfatizza il concetto di consultazione e partecipazione dei lavoratori nei processi previsti dal sistema di gestione stesso; si va, quindi, oltre al concetto di consultazione dei lavoratori tramite RLS – Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza previsto dal D.Lgs 81/2008 e s.m.i.;
  • Maggiore importanza e controllo dei processi dati in outsourcing.

Un sistema di gestione ISO 45001:2018, per poter funzionare apportando i giusti vantaggi, dovrà essere calato e personalizzato rispetto all’organizzazione stessa, quindi nella fase di progettazione del sistema.

Il principale vantaggio acquisito da un’azienda certificata UNI EN ISO 45001 è quello di poter dimostrare la corretta applicazione del D.Lgs 81/2008 e s.m.i.

D.Lgs 231/01

È un sistema organizzativo che coinvolge in modo trasversale tutti gli aspetti della vostra società.
Per l’individuazione delle attività rischiose ex D.Lgs. 231 si è provveduto ad effettuare un’analisi sulla struttura organizzativa allo scopo di far emergere le aree di attività in cui, per contenuto e per interlocutori, vi sia una possibilità di commettere i reati richiamati dal Decreto.

...