copper-1504098_1920

Indicazioni alle Autorità competenti per una uniforme applicazione delle norme relativealla “cessazione della qualifica del rifiuto” in seguito all’entrata in vigore della L. 55/2019

La Regione Lombardia prende posizione sull’interpretazione della L. 55/2019 – cosiddetto decreto sblocca cantieri – il provvedimento che ha posto un serio blocco al settore dell’end of waste, la disciplina della “cessazione della qualifica di rifiuto”.

Con Circolare Prot. T1.2019.0030555 del 23/09/2019, la Regione Lombardia adotta l’interpretazione secondo cui con Legge 55/2019 il legislatore  “ fa riferimento alla “concessione” di autorizzazioni e non alle autorizzazioni vigenti, né ai prodotti da recupero rifiuti già autorizzati”, facendo salve dal rischio di revoca, pertanto, le imprese già autorizzate o con autorizzazioni in scadenza.

Dal mancato rinnovo o dalla revoca delle autorizzazioni previgenti, deriverebbe un grave danno al sistema di gestione dei rifiuti e una forte penalizzazione dei processi innovativi per il recupero dei rifiuti che contribuiscono, a tutti gli effetti, all’economia circolare.

Circolare-Regione-Lombardia-End-of-waste

POSITION-PAPER-ASSOARPA

Per approfondimenti leggere l’articolo su Ambiente & Sicurezza: https://www.ambientesicurezzaweb.it/end-of-waste-i-chiarimenti-della-regione-lombardia/

barbara